liquidi flavourtec

Come sono fatti i liquidi per sigarette elettroniche?

Molte persone che vogliono avvicinarsi alla sigaretta elettronica, si chiedono come sono i fatti i liquidi che vengono "svapati" (e si. è questo il termine corretto per indicare l'atto di fumare una sigaretta elettronica). Faranno male? Non faranno male?

Alla data di scrittura del presente documento (febbraio 2013) c’è un grande fermento normativo ma niente che possa confermare ne la dannosità ne la innocuità del fumo dei liquidi per sigaretta elettronica.

Si tende a sottolineare che l’uso della sigaretta elettronica possa essere diseducativo se si ricomincia a “fumare” nei luoghi pubblici dove la legge Sirchia lo ha vietato. E si pensa che i giovani possano essere invogliati a fumare. Ma non c’è nessuna notizia sulla pericolosità dei liquidi.

Noi di sigaretta elettronica pensiamo che la cosa migliore per la salute sia non fumare, ne svapare. Per quanto i liquidi siano costituiti da componenti analizzati e ritenuti innocui per la salute, non conosciamo gli effetti a lungo termine dell’uso di tali liquidi. La cosa più naturale da fare è respirare aria pura.

liquidi biofumo

Come è fatto il liquido per sigaretta elettronica

Il liquido per sigaretta elettronica è tipicamente composto da: Glicole Propilenico, Glicerolo Vegetale, Acqua, Nicotina, Aromi.

Nazioni diverse producono liquidi diversi. In Italia la composizione tende a contenere quantità simili di Glicole e Glicerolo. Altre nazioni producono liquidi con maggiore quantità di Glicole.

Ma ecco una descrizione dettagliata dei componenti:

Glicerina vegetale (Glicerolo)

E' un liquido incolore, denso, viscoso, dolciastro, umettante, igroscopico.
Viene impiegato in molti prodotti di uso comune quali sciroppi, creme farmaceutiche e cosmetiche.
E' usato nell'industria anche come additivo alimentare con la sigla E422.
Ha lo scopo di dare corpo al vapore. Dargli più fumosità.
Più glicerina vegetale vi è nel liquido più questo risulterà fumoso.

Glicole Propilenico

E' un liquido incolore, insapore, umettante, igroscopico.
Ha proprietà batteriostatiche e si conserva per molti anni senza alterazioni.
Trova impiego come additivo alimentare contraddistinto dalla sigla E1520.
E' un eccepiente farmaceutico, veicolante per aromi ed è utilizzato nelle preparazioni erboristiche.
Insieme alla glicerina vegetale costituisce circa l'80% del liquido per sigaretta elettronica.
Anche questo è usato nell'industria come additivo alimentare con la sigla E1520.

Acqua

C'è bisogno di dire qualcosa?

Aromi

Qui non ci sono limiti alla fantasia.

Dal classico tabacco declinato nelle più fantasiose varianti (dai tipi di foglie di tabacco ai nomi delle marche più conosciute), aromi fruttati (fragola, lampone, melone, mela, banana, limone, arancia, etc.), aromi a base di liquori (brandy, whisky, cognac, etc.), e passando per altre interpretazioni (Caffè, cioccolato, creme, etc.), balsamici (menta, liquirizia, etc.) ed aromi di fantasia.

Nicotina

Ci può essere oppure no. Si può scegliere.
Questo è uno dei grandi vantaggi della sigaretta elettronica.
Si può svapare senza nicotina o con nicotina. E scegliere quanta.
Chi desidera sentire il "colpo in gola" dato dalla nicotina, può scegliere liquidi con diverse concentrazioni di nicotina. La maggior parte dei produttori ha in catalogo concentrazioni di nicotina da 6 mg a 18 mg. Solo alcune produttori ed in alcune nazione si usano liquidi con contenuto di nicotina fino a 36 mg.

liquidi elit

Luoghi comuni sui liquidi e leggende metropolitane

Il luogo comune più diffuso sui liquidi è relativo ai paesi di produzione. Molti temono che i liquidi provenienti dalla cina siano pericolosi o fatti con ingredienti scadenti. Mentre quelli di produzione italiana o europea siano prodotti con ingredienti di maggiore qualità.
In realtà la maggior parte dei liquidi provengono da paesi extracomunitari e poi imbottigliati in aziende italiane.
Scarsità di prodotto grazie al grande successo delle sigarette elettroniche.
In tanti hanno compreso il business derivante dal consumo di liquidi ed hanno cominciato ad importare le basi per produrre i liquidi (Glicole e Glicerolo). In Italia molte aziende che producevano solo aromi alimentari (come Flavourart) o caramelle, si sono convertite alla produzione di liquidi per sigarette elettroniche. Tra queste la Fassi (produttrice della famosa caramella Mental). Nonostante tutto le aziende citate ed altre aziende come LiquidRefill, DeaFlavour, Biofumo, Elit, Smoke free, Flavourart, etc. hanno sospeso l’accettazione degli ordini perché inondate di richieste che non erano preparate ad affrontare. Soltanto nel mese di marzo di prevede un ritorno alla normalità con continuità di approviggionamento.

La normativa sui liquidi

I recenti cambiamenti hanno bloccato il mercato dei liquidi per settimane. E’ stato richiesto che sulle confezioni di liquido siano riportate le indicazioni in italiano, l’indicazione di prodotto tossico, il tappo di sicurezza per i bambini, e per finire l’indicazione del numero di telefono del produttore.

Ad ogni modo tutti i prodotti si possono considerare sicuri in quanto per essere immessi sul mercato devono passare le certificazioni di qualità dei laboratori di vari paesi. Del resto gli ingredienti non sono nocivi se escludiamo la nicotina.

Per trovare una risposta a questa domanda dobbiamo fare qualche calcolo.

Quanta nicotina in una sigaretta tradizionale?

Cominciamo a considerare quanta nicotina si assume fumando una sigaretta tradizionale. La quantità media di nicotina presente in una sigaretta è di 0,8 mg (1 mg per le più forti).

Quanta nicotina nei liquidi della sigaretta elettronica?

Nei liquidi per la sigaretta elettronica, invece la quantità di nicotina presente è espressa in milligrammi per millilitro. E poiché la concentrazione di nicotina la possiamo scegliere, facciamo il caso più negativo. Quello della con contenuto di nicotina considerato alto di 18 mg. Va da se che per contenuto di 9 mg il risultato va dimezzato e con 4 mg va calcolato un quarto circa. Anche meno.
Ad esempio una quantità di nicotina di 18mg (valore medio-alto) indica la presenza di 18mg di nicotina in 1ml di liquido.
La confezione tipica di vendita di un liquido è di 10 ml (ma si vendono anche confezioni da 20 ml, 30 ml e 50 ml).
La quantità di liquido per ricaricare una cartuccia di una sigaretta elettronica è mediamente 0,25 ml di liquido (un quarto di milligrammo, per i non appassionati di matematica) per cui, con un liquido alla gradazione di nicotina di 18 mg, ciascuna cartuccia conterrà 4,5 mg di nicotina.

Fin qui credo sia tutto chiaro.

Una cartuccia pronta per essere svapata contiene 4,5 mg di nicotina equivalenti a 5-6 sigarette tradizionali.
C’è un fatto importante da considerare. Che la quantità di nicotina rilasciata durante lo svapo sarà soltanto ¼ di quella contenuta. Il resto rimane intrappolata nel vapore (per quelli che amano approfondire alla fine c’è la spiegazione alla fine dell’articolo).
Quindi la quantità di nicotina rilasciata dallo svapo di una cartuccia è di circa 1,2 mg.

Se considerate che una cartuccia corrisponde a 3 o 4 sigarette, calcolate circa 0,3 mg -0,4 mg di nicotina per sigaretta ed arriverete facilmente alla conclusione che con la sigaretta elettronica la quantità di nicotina inalata è minore rispetto a quella delle sigarette "tradizionali", facendone un uso simile.

Quindi l’equivalente elettronico di una sigaretta tradizionale permette di ridurre a circa metà o un terzo la quantità di nicotina, svapando liquidi con nicotina a 18 mg ed ad un quarto ed anche meno a 9 mg.

liquidi dea

Un augurio per tutti i fumatori

Ci auguriamo che tutti coloro che scelgono la sigaretta elettronica possano, gradualmente nel tempo, svapare liquidi con contenuto di nicotina sempre minore fino ad arrivare allo ZERO, annullando la tossicità dell’uso di questa interessante alternativa alla sigaretta tradizionale.

Una ultima informazione sulla tossicità della nicotina.

È stato calcolato che una dose di nicotina pura di 40-60 mg assunta per via orale sarebbe letale se venisse ingerita in dose unica. Nelle quantità sopra indicate invece non causa neppure avvelenamento, in primo luogo perché il tempo intercorrente tra un'assunzione e l'altra è in genere sufficiente all'eliminazione metabolica della nicotina, secondariamente perché la rapidità dell'assuefazione, che presumibilmente si traduce in una diminuzione dell'assorbimento, è tale da consentire l'assunzione nelle 24 ore di dosi anche cinque dieci volte superiori, senza che si manifesti la sintomatologia dell'avvelenamento acuto.

Insomma, con la sigaretta elettronica si inala molta meno nicotina (e nessuna altra sostanza tossica) a parità di soddisfazione per il fumatore e comunque si è molto lontani da ogni rischio per la salute.

PER CHI SI VUOLE APPROFONDIRE SUI CALCOLI

il calcolo sulla nicotina inalata si basa sul Certificato di analisi dei fumi per la sigaretta elettronica Aria.(clicca sul link per leggerlo in originale:
http://www.sigarettaelettronicaonline.com/immagini/analisi_fumi.pdf )

Il calcolo è stato effettuato utilizzando cartucce contenenti 2,3mg di nicotina per ml e simulando, con un apposito dispositivo, 16 aspirazioni della durata di 3 secondi. Le aspirazioni  sono effettuate con una portata di 0,166L/sec con intervalli tra le aspirazioni di 8 secondi.

In base a queste misurazioni risulta che un metro cubo di vapore aspirato contiene 6,22mg di nicotina. Un litro quindi ne contiene 6,22/1000=0,00622mg (in un metro cubo ci sono mille litri) e quindi con una portata di 0,166L/sec, un tiro di 3 secondi conterrà 0,00622*0,166*3=0,0031mg di nicotina, sempre utilizzando una cartuccia da 2,3mg come nel test.

Un e-liquido caricato con 1mg di nicotina, quindi, produce 0,0031/2,3=0,00135mg di nicotina per tiro. Calcolando approssimativamente in 50 tiri la durata media di una cartuccia, sarà 0,0675 il numero da moltiplicare per la quantità di nicotina presente nella cartuccia stessa (mg/ml) per calcolare la nicotina che questa stessa cartuccia produrrà.

Es: cartuccia da 18mg: 1,215mg per cartuccia o per cartuccia da 24mg: 1,62mg per cartuccia. Questi calcoli sono ovviamente approssimativi, in quanto basta variare la lunghezza ed il numero di tiri per arrivare a risultati diversi.


Vendita vietata ai minori di anni 18


Guarda in questo video la differenza con il fumo di Tabacco !

Contattaci

Hot line disponibile 24/7

Telefono:+39.081.7597251

Contatta la nostra Hot line

PayPal